La caponadda

La Capponadda: il piatto inventato dai pescatori liguri

Facciamo un salto a ritroso nel tempo, di quasi 150 anni, quando i marinai affrontavano a vele spiegate, il rischio e l’avventura.

La vita sul mare era ancora particolarmente dura, in sostanza, non era diversa da quella dei secoli precedenti. Stesse rotte, stesso capriccio degli elementi: dalla tempesta, all’altrettanto temuta, esasperante calma. 😔

In questo quadro la “capponadda” era il nutrimento ideale, e il suo nome è rimasto giustamente legato al periodo eroico della navigazione.

Facile a prepararsi, anche con condizioni proibitive del mare, questo cibo si adattava perfettamente, con i suoi sapori decisi e appetitosi e la sua ricchezza nutritiva, a soddisfare le esigenze di 💪 uomini rudi.

Per i pescatori, che lasciavano la costa prima dell’alba per far ritorno solo la sera, la “capponadda” (il nome deriva forse dal “Cappon magro“, piatto assai più ricco, ma dal comune “zoccolo” – la galletta marinara) rappresentava il vostro unico della giornata, confezionato con i prodotti della campagna, ma anche con quelli conservati, frutto del loro stesso lavoro, come acciughe salate e non escluso l’elemento più caratteristico “il mosciamme”.

Sulla tolda, all’ombra delle ⛵ vele, innanzi ai volti bruciati dal ☀ sole degli uomini, i colori vivaci della “capponadda” erano pennellate di irripetibile scenario marino.

Ingredienti e dosi (per 6 persone)

  • 150 grammi di galletta
  • 400 grammi di pomodori maturi e sodi
  • 100 grammi di mosciamme
  • 10 acciughe sfilettate
  • 300 grammi di tonno conservato
  • tre 30 grammi di capperi
  • 150 grammi di olive nere in salamoia
  • sei uova sode
  • aglio
  • origano
  • sale
  • olio
  • aceto

Preparazione 👩‍🍳

  • Sfregate con l’aglio le gallette e passatele in una bacinella con aceto e poca acqua, ma senza inzupparle: devono solo perdere l’originale durezza, per potersi facilmente masticare.
  • Spezzatele quindi, e mettetele in un recipiente dove aggiungerete il “mosciamme” affettato sottilmente, i pomodori tagliati a spicchi, il tonno e le acciughe spezzettate.
  • Condite quindi il tutto, con olio, sale, pepe, poco aceto.
  • Mettete nel piatto di portata, ornato con le uova sode tagliate in quattro.

Rispondi