Spezzatino

Spezzatino alla Genovese – Stuffou

Lo Spezzatino alla Genovese è un tipico piatto della tradizione, il classico secondo piatto che veniva una volta servito nelle osterie dei vicoli di Genova.

✅ Prima di iniziare con la lettura, ti mettiamo qui sotto alcuni link davvero interessanti, di alcune ricette tipiche liguri. Dacci uno sguardo! 😉

Spezzatino alla Genovese. La ricetta non è altro che carne tagliata a “dadoni”, aromatizzata da numerose verdure tritate e rosolate nell’olio, che vengono unite ai pomodori e alle patate.

➡ A Genova lo spezzatino, per tradizione, viene chiamato stufato – in Dialetto “Stuffou” – e si cucina con carne di manzo e patate.

La ricetta è molto semplice da fare ed anche economica, cosi come la cucina “povera” dell’epoca insegnava; dettaglio che, anche in questi tempi recenti, non guasta.

Spezzatino di carne alla genovese
Spezzatino con piselli, foto di Gianni Temossi, dal nostro Gruppo Facebook

La preparazione richiede una lunga cottura: il bello dello “stuffou” è che si può personalizzare come si vuole: piselli, carote, carciofi, melanzane, funghi, ognuno arricchisce lo stufato come preferisce, a proprio gusto.

Nella ricetta che trovate qui di seguito, troverete addirittura le uova!

Ingredienti e dosi (per 4 persone)

  • 600 g di petto di vitello a dadini
  • 8 patate novelle
  • Una cipolla
  • 20 g di burro
  • Brodo
  • Sale
  • 250 g di piselli
  • 2 carciofi
  • 2 uova
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 5 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • Pepe

Spezzatino alla Genovese: preparazione 👩‍🍳

  • Mettete in una padella l’olio e il burro, quando saranno caldi, fatevi rosolare la carne di vitello fino a farla dorare.
  • Nel frattempo, pulite i carciofi e tagliateli in spicchi, poi tritate la cipolla e tagliate le patate a fette.
  • Quando la carne sarà cotta, toglietela dalla padella e nello stesso olio, fate soffriggere i carciofi, la cipolla e le patate.
  • Mettete nuovamente nella padella la carne di vitello, insieme alle cipolle, ai carciofi e alle patate.
  • Regolate di sale e di pepe.
  • Sfumate con il vino, poi versate il brodo e proseguite la cottura per 50 minuti.
  • Unite i piselli e fate cuocere per altri 35 minuti.
  • Disponete la carne su un piatto di portata e decorate con le verdure.
  • Prendete il sugo di cottura e sbattetelo con una forchetta insieme alle uova.
  • Quando sarà amalgamato, versate la salsina sulla carne e portate in tavola

Un commento

I commenti sono chiusi.