Pandolce genovese

Pandolce Genovese (u pandöçe)- il Dolce leggendario

Cerchiamo di allargare un po’ lo sguardo su di un piatto tipico delle festività, e che nelle numerose variazioni regionali prevede una radice comune: “pane“.

Prima di iniziare la lettura, ti mettiamo qui sotto alcuni link davvero interessanti. Dacci uno sguardo! 😉

Alla scoperta del Pandolce Genovese!

L’elemento vitale sacro in ogni manifestazione, che tutti indistintamente con il suo calore essenziale benedice e abbraccia.

Panettone, pandolce, pandoro panspeziale, panforte, pangiallo e così via. La catena delle tradizioni si allunga a non finire. spesso arabescata di colorati motivi umani.

Storia 💖 d’amore, quella del milanese Ughetto, che, innamoratosi della bella e ritrosa figlia del “portinaio” inventa un pane – il pan di Tone in tutto e per tutto coerente alla dolcezza e soavità del suo sentimento.

Pandolce Genovese
Pandöçe, 📸preparato da Paola Ferrando, nel nostro Gruppo Facebook

💰 Avventura e fortuna, nella vicenda del marinaio veneziano che dal galeone proveniente dalle Indie, non preleva l’oro ma solo una ricetta; da essa nascerà però il “pandoro“, portatore assai più del nobile martello, di benessere e gioia ai veronesi.

E in Liguria?

Anche qui il “pandöçe” è simbolo e grande protagonista della massima solennità autunnale, tanto è vero che sotto le feste se ne cura una versione particolare, appunto quella fedelmente descritta nella ricetta che segue.

Pandolce genovese basso
Pandöçi pronti per la cottura! 📸Foto di Valentina Giacobbe, dal nostro Gruppo Facebook

Semplice e gustosa, questa preparazione ci riporterà al passato, quando nella solenne atmosfera delle grandi occasioni, la sera di 🎅 Natale, in mezzo al desco, troneggiava il Pandolce genovese.

Allora, la sequenza che vedeva il più giovane dei commensali togliere dalla sua cima il ramoscello d’ulivo che lo incoronava, tagliare il dolce a fette, mentre il più anziano vecchio provvedeva ad assegnare le porzioni, doveva possedere vera “carica” rituale.

Oggi però il 😘 bacio simbolico del Pandöçe da parte di tutti i convitati non è più in uso: igiene batte tradizione 1 a 0.

Ingredienti e dosi (per 6 persone)

  • mezzo chilo di farina
  • 40 grammi di lievito di birra
  • 2 hg di zucchero
  • 1 etto e mezzo di burro
  • 100 grammi di uvetta
  • 100 grammi di pinoli
  • 30 grammi di cedro candito a pezzetti
  • mezzo bicchiere di latte
  • acqua

Pandolce Genovese: preparazione 👨‍🍳

  • Stemperate il lievito nel latte e impastatelo con metà della farina.
  • Lasciate lievitare per circa un’ora.
  • Unite poi all’impasto la rimanente farina, il burro, lo zucchero e altri ingredienti.
  • Impastate bene e a lungo, quindi sistemate l’impasto in un tegame unto di burro.
  • Lasciate lievitare due ore, ben coperto in ambiente caldo.
  • Praticate sulla sommità dell’impasto 3 tagli a triangolo e infornate a 240 ° per 45 minuti.