Panettone Genovese Basso

Pandolce Genovese basso – Ricetta Originale

In collaborazione con il sito 🌐 www.laciambellasenzabuco.com – non perdetelo!

Pandolce Genovese basso – Ricetta Originale

✅ Prima di iniziare con la ricetta del VERO Pandolce Genovese basso, ti mettiamo qui sotto alcuni link davvero interessanti. Dai uno sguardo! 😉

La preparazione e il rituale del Pandolce Genovese Basso – Pandöçe, in dialetto – in Liguria, sono una cosa seria.

Ci riporta al passato, ad atmosfere solenni, quelle delle grandi occasioni.

Siamo alla sera di ✨ Natale, quando, nelle case addobbate🎄 dei genovesi, troneggiava fiero e splendido in mezzo alla tavola, il Pandolce Genovese Basso. Era il momento che tutti aspettavano…

pandolce genovese basso
Preparazione e foto: La Ciambella Senza Buco

📜 Al tempo, si seguiva un VERO e PROPRIO rituale, prima di poterlo finalmente assaporare.

Il più giovane, toglieva dalla cima del Pandolce il ramoscello d’ulivo (oggi non si usa più) che lo incoronava, e lo tagliava a fette – spesso, ovviamente, aiutato dai grandi.

Il più anziano tra i commensali, provvedeva ad assegnarne le porzioni.

Questo, era un vero e proprio rito, quasi sacro.

Il Bacio del Pandolce da parte di tutti invitati, oggi, non è più in uso. In questo caso, l’igiene – per forza di cose – ha preso il sopravvento sulla tradizione.

Pandolce Genovese basso, ricetta della nonna
La “Prima fetta” di Pandolce Genovese, come da tradizione, era per la moglie. Foto di La Ciambella Senza Buco

Alla moglie (o alla donna di casa) spettava il primo assaggio.

Poi, veniva distribuita una porzione per ciascun commensale. Per ultimi, venivano i bambini. Visionate le loro letterine di Natale, si alzavano in piedi, recitando la loro poesia ad alta voce.

Pandolce Genovese ricetta originale
Non è un VERO Natale senza il Pandolce! Ricetta e Foto: La Ciambella Senza Buco

▶ Due fette di Pandolce, venivano sempre tenute da parte.

La prima, come da tradizione secolare, andava offerta al primo “viandante di passaggio” che avesse bussato alla porta di casa.

La seconda, veniva tenuta da parte e mangiata il 3 febbraio, in occasione della festa di San Biagio – s. Biâxo – Protetô da gôa. E’ Il cosiddetto Panettone di San Biagio.

Prosegui 👇 sotto per la RICETTA.

Per conoscere invece tutta la storia completa del Pandolce Genovese, e per sapere come è nato, LEGGI QUI

Pandolce Genovese basso: Ingredienti e dosi

  • Farina 00: 500 g
  • Burro: 200 g
  • Zucchero: 200 g
  • 2 Uova
  • Lievito istantaneo in polvere: 1 bustina
  • 1 pizzico di sale
  • Uvetta: 140 g
  • Pinoli: 40 g
  • Nocciole: 80 g
  • Canditi: 80 g
Pandolce Genovese Basso
Ecco il Pandolce Genovese Basso, in tutto il suo splendore! Foto di La Ciambella senza Buco

Preparazione

  • Accendi il forno statico a 180°C
  • Impasta farinalievito freddo a pezzetti, zucchero, sale e uova fino a ottenere un panetto liscio e uniforme
Panettone genovese basso ricetta
Impasto del Pandolce – Ricetta di: La Ciambella Senza Buco
  • Incorpora pinoli, uvetta ammollata e strizzata, nocciole a pezzettoni e canditi
  • Dai una forma rotonda al panetto e posiziona l’impasto in un tegame imburrato e infarinato
  • Cuoci a 180 gradi per 30 minuti circa, effettua la consueta prova dello stecchino prima di sfornare
panettone genovese basso ricetta originale
Pinoli, uvetta, canditi.. e siamo pronti! Foto: La Ciambella Senza Buco
  • Lascia raffreddare completamente prima di rimuoverlo dal tegame.
  • Ecco fatto: il tuo Pandolce genovese basso è pronto!

Rispondi