Torta Sacripantina

Sacripantina: la torta veramente tipica di Genova

Sacripantina – Ricetta Originale

✅ Prima di iniziare con la descrizione e la ricetta della Torta Sacripantina, ti mettiamo qui sotto alcune ricette di dolci.. davvero gustose! Dai uno sguardo. 😉

La Sacripantina è una tipica torta a cupola, di origine genovese.

La Sacripantina è preparata su una base di pan di Spagna e farcita sia con una crema al burro e una crema al burro con cacao e nocciole (talvolta con zabaione), ricoperta di pezzetti di pan di Spagna e zucchero a velo.

Questa torta è stata creata, addirittura, nel lontano 1851 da Giovanni Preti, nella sua vecchia pasticceria di Piazza Portello a Genova.

📜 Il suo nome, “Sacripantina“, deriva da un personaggio dell’Orlando furioso di Ludovico Ariosto: Sacripante. 🗡

Torta Sacripantina
Una magnifica Sacripantina – dal nostro Gruppo Facebook

Sacripante era il re dei Circassi, fortissimo e valoroso guerriero. Al pari di altri personaggi maschili del poema ariostesco, era innamorato della bella Angelica.

Era convinto che, mentre si trovava momentaneamente in Oriente, Orlando avesse preso la donna da lui amata.

In difesa di Angelica e del suo amore verso di lei, compì straordinarie prodezze, senza riuscire mai, tuttavia, a conquistarla.

Ingredienti e dosi (per 4 persone) ⚖

  • 1 pan di spagna di 6 uova
  • 5 tuorli
  • 250 ml latte
  • 125 gr burro
  • 150 gr zucchero
  • 65 gr farina
  • 100 ml marsala dolce
  • un cucchiaio di cacao amaro
  • un canestrello
  • rum
  • pan di spagna grattugiato
La video-ricetta della Sacripantina

Sacripantina: Preparazione 👩‍🍳

Dopo aver preparato il pan di Spagna il giorno prima, ed averlo lasciato riposare, seguite il procedimento qui sotto (invece Clicca QUI per la preparazione del pan di Spagna).

  • Sbattere i tuorli da soli.
  • Aggiungere lo zucchero, poi la farina, poi il marsala e amalgamare bene.
  • Scaldare il latte sul fuoco ed aggiungerlo a questo composto.
  • Mescolare a bagnomaria con lo sbattitore per circa 7 minuti da quando l’acqua ha ripreso il bollore (deve essere abbastanza densa).
  • Quando il composto è raffreddato aggiungere lentamente il burro che deve essere morbido.
  • Mescolare nuovamente con lo sbattitore. aggiungere un pochino di rum.
  • Ad una parte della crema aggiungere il cacao.
  • Tagliare un disco di pan di spagna di circa 1 cm – dopo aver rifinito bene i bordi- il pan di spagna deve essere perfettamente pulito (il diametro effettivo deve essere di circa 20 cm)e quindi bagnarlo col marsala.
  • Mettere la crema al cacao creando una cupola di crema al centro.
  • Sulla cupola, aggiungere un canestrello, bagnarlo col marsala. (coprire poi il canestrello con della crema bianca)
  • Disporre sul dolce una retina di pan di spagna, molto sottile e bagnarla di marsala.
  • Coprirla interamente con la restante crema bianca sempre tenendo la cupola al centro.
  • Spolverare interamente, con del pan di spagna grattugiato.
  • Riporre in frigo a solidificare un pochino, poi potete servirla.