Camogli, la storia

Camogli: la Storia del Borgo, da sempre legato al mare

Camogli: la Storia del Borgo, da sempre legato al mare

✅ Prima di iniziare con la lettura, ti mettiamo qui sotto alcuni link davvero interessanti, sempre su Camogli e i dintorni. Dacci uno sguardo! 😉

Camogli è il “borgo dei velieri” e dei palazzi colorati, vicini gli uni agli altri, che si affacciano scenograficamente sulla sua lunga passeggiata.

Camogli, porticciolo
Che splendida veduta del Porticciolo! – Foto di Rosa Olivari, dal nostro Gruppo Facebook

Da qui salpavano i maestosi velieri di un tempo. Questo paese ha un fascino unico, 🤩indescrivibile, quello di un luogo a misura d’uomo, dove dimenticarsi lo scorrere del tempo.

Villa Camuli, ovvero Camogli

Nonostante le origini addirittura preistoriche, la “vita” del borgo marinaro di Camogli comincia intorno all’anno 1000, quando compare nei documenti, con il nome di Villa Camuli.

Camogli, isola di Camogli
La targa dell’antica “Isola” del paese

Il Castello della Dragonara venne costruito per la prima volta (di tante altre), nel dodicesimo secolo.

Dal quindicesimo secolo, Camogli legò le proprie sorti in maniera stretta a quelle di Genova, alla quale chiederà aiuto e protezione, soprattutto per fermare le scorribande del temibile e terribile 🏴‍☠️ pirata Dragut, nei secoli successivi.

Camogli, Castello della Dragonara
Il Castello della Dragonara – Foto di Dante Bergamini, dal Gruppo Facebook

La città dei Velieri

L’epoca d’oro della cantieristica e dei velieri, iniziò alla fine del ‘700, quando armatori e costruttori camogliesi ricevevano remunerativi 💰 incarichi da tutta l’Europa.

Così, il borgo visse il suo momento di maggior gloria, con un notevole sviluppo urbanistico e una grande flotta che, nell’Ottocento, superava addirittura le 500 navi!

Il paese, oggi

L’attività nautica ha subito un duro colpo dell’avvento della navigazione a motore. Ne restano vive la tradizione e la scuola camogliese. Il paese è anche – non a caso – sede di una scuola (liceo) nautica, per i giovani che vogliono “avere un futuro in mare”.

Camogli, spiaggia e passeggiata
La spiaggia e la passeggiata sul mare – Foto di Antonella Cristarella, dal Gruppo Facebook

Camogli, oggi, vive soprattutto di turismo, grazie al suo borgo magnificamente conservato, alla sua spiaggia, alle manifestazioni e al suo clima mite, che permette di visitarla apprezzarla in tutti i periodi dell’anno.

Rispondi