Abbazia di San Fruttuoso

L’Abbazia di San Fruttuoso di Capodimonte

L’Abbazia di San Fruttuoso di Capodimonte, è dedicata a San Fruttuoso di Tarragona, vescovo e santo catalano del III secolo.

Prima di iniziare con la lettura, ti mettiamo qui sotto alcuni link davvero interessanti, nei dintorni di San Fruttuoso. Dacci uno sguardo! 😉

Le sue ceneri sono conservate presso l’Abbazia di San Fruttuoso, dove sarebbero state traslate a seguito dell’invasione araba della Penisola Iberica.

Le origini del complesso abbaziale risalgono, secondo la leggenda, al VIII secolo.

Prospero, vescovo di Tarragona, per sfuggire all’invasione araba della Spagna, si rifugiò nella baia, costruendovi una chiesa per conservare le reliquie del martire san Fruttuoso.

Abbazia di San Fruttuoso di Capodimonte, a Camogli
Abbazia vista dall’alto – 📸 foto di Rosa Olivari, dal nostro Gruppo Facebook

Un primo edificio religioso fu costruito a mezza costa, nella località oggi detta “Chiesa Vecchia“, dove ancora si vedono pochi resti di un’antica costruzione, mentre l’attuale abbazia sarebbe sorta intorno alla metà del IX secolo e fu ricostruita tra la fine del X secolo e l’inizio dell’XI per volere di Adelaide di Borgogna, vedova dell’imperatore Ottone I.

Nello stesso secolo passa ai monaci benedettini e viene ingrandita nel XII secolo con l’aggiunta di un piano.

Nel XIII secolo, aggiunto il corpo edilizio con loggiato verso il mare, ad opera della famiglia genovese dei Doria, che utilizzò una sala dell’Abbazia per le proprie sepolture.

L’Abbazia, arrivando con il Battello – Foto di Lorenza Brunetti, dal Gruppo Facebook

Il chiostro superiore fu ricostruito nel XVI secolo per volontà di Andrea Doria, mentre nel 1562 fu costruito il torrione di avvistamento quadrato che tuttora domina la baia.

Dal 1983, l’Abbazia si San Fruttuoso fa parte dei beni architettonici del FAI (Fondo Ambiente Italiano), grazie alla donazione all’ente dai proprietari Frank e Orietta Pogson Doria Pamphilj. Periodicamente vi si svolgono concerti di musica classica e leggera e altre iniziative promosse dal FAI, tra cui le visite primaverili e autunnali

San Fruttuoso di Camogli, Abbazia
L’Abbazia vista dal mare – Foto di Ivana Parmigiani dal nostro Gruppo Facebook

▶ Come arrivare

l complesso è raggiungibile solamente via ⛴ mare, o a piedi, via 🚶‍♂️ terra.

Via Marecollegamenti marittimi dei battellieri. Con due compagnie a servire San Fruttuoso, con partenze da Genova, dal Golfo Paradiso (Camogli e Recco) e dal Tigullio (Portofino, Santa Margherita Ligure, Rapallo, Chiavari, Lavagna e Sestri Levante).

A Piedi. Si possono percorrere i sentieri panoramici e naturalistici all’interno del Parco naturale regionale di Portofino. Le partenze sono da San Rocco di Camogli, Portofino Vetta, Santa Margherita Ligure o Portofino Mare. (I sentieri di per sé non sono difficili ma hanno molta pendenza!)