Ricetta dei Friscieu

Frisceu con l’uvetta – i Frisceu co-o zebibbo

Frisceu. Ecco una ricetta tanto semplice, quanto economica, tanto comune, da essere, si può dire alla radice stessa del linguaggio.

✅ Prima di iniziare con la lettura, ti mettiamo qui sotto alcuni link davvero interessanti, di alcune ricette tipiche liguri. Dacci uno sguardo! 😉

Il frisceu si presenta da solo, senza bisogno di vocabolario:

onomatopeico per eccellenza, rende subito l’idea della pasta che sfrigola sull’olio fumante.

La molteplicità delle sue interpretazioni gastronomica è dovuta alla grande varietà che la liquida pastina, vero corpo della frittella, può avvolgere in un amoroso abbraccio: lattuga, cardo, cavolfiore, stoccafisso, baccalà, cipolla, zibibbo e così via.

Tante le varietà dunque, ma uno solo l’abbinamento festivo di questo cibo, rimasto strettamente legato, forse per la sua frugalità, al più semplice e umile dei santi: Giuseppe.

📜 Non è poi troppo remoto il tempo in cui ogni falegname, appunto la vigilia della festa del Santo Patrono, ripuliva accuratamente da ogni più piccolo truciolo la sua bottega, sistemando sul balcone la mensa per gli amici.

Banchetto con sorpresa però, un gioco della sorte, anche nell’allegra montagnola di frisceu: tra tutti, uno era ripieno d’ovatta. Ma lo scotto da pagare, per chi lo prendeva, non era pesante: lo sfortunato doveva soltanto… dissetare la compagnia.🍷

Frisceu con l'uvetta, piatto tipico ligure
I frisceu con l’uvetta (zibibbo)

Ingredienti e dosi (per sei persone)

  • 500 grammi di farina
  • 200 grammi di zucchero
  • 100 grammi di uvetta
  • quattro uova
  • un quarto di latte
  • 25 grammi di lievito di birra
  • limone
  • olio di frantoio
  • zucchero vanigliato
  • sale

Frisceu: Preparazione 👨‍🍳

  • Mettete in un recipiente la farina, il latte, lo zucchero e lievito di birra stemperato con un po’ d’acqua tiepida, la buccia del limone grattugiata e un po’ di sale.
  • Agitate bene e a lungo con il mestolo.
  • Lasciate lievitare per circa tre ore.
  • Unite l’uvetta. Scaldate in padella l’olio, quando è fumante, gettatevi a cucchiaiate l’impasto.
  • Una volta ben gonfie e doratebastano pochi minuti di cotturatogliete le frittelle, scolatele e asciugatele su carta assorbente.
  • Servitele caldissime, spolverizzandole con zucchero vanigliato.

4 commenti

Rispondi