Cuculli liguri, frisceu

I Cuculli – la ricetta delle nonne liguri

Chi sono i poeti che hanno creato le filastrocche?

Anche se non ricordati, devono pur essere esistiti e, nel momento supremo della loro fortuna, aver certo goduto del generale apprezzamento, se poi nel tempo, i loro fantastici sogni hanno meritato di giungere sino a noi.

✅ i Cuculli: ombre lontane, echi di lontani autunni, rievocano le misteriose, ermetiche parole della filastrocca che parla appunto dei cuculli, cibo forse anche grazie a questi accenti, rimasto tra i più noti della tradizione nostra:

🎶 “a l’è a rionda di cuculli – ché a mamà l’ha rotto i tondi – a l’à rotti racammae – çinque södi ghe son costae” “I cetroin sensa peigolli – a borsetta recammâ – scignoria sciò speziâ “ 🎶

Un bel piatto di cuculli – 📸 Foto di DavideT999 da TripAdvisor

Siamo nell’antica piazzetta, dove forse esiste un solo alberello spoglio e i bambini, coperti con goffi ma efficienti panni di lana corrono intorno, essi soli, lanciando ogni tanto uno sguardo in alto per vedere se per caso, contro l’uniforme grigiore del cielo, si materializzasse qualche batuffolo bianco, e allora dare in coro il grande annuncio.

Le panchette di legno, che in estate servono alle massaie per le vocianti riunioni serali, sono vuote. Ora mamme e nonne sferruzzano lassù, ogni tanto crogiolandosi la vista e il cuore con i loro “cuculli” che si rincorrono felici.

Ingredienti e dosi (per 4 persone)

  • 500 grammi di farina di ceci
  • lievito di birra
  • maggiorana
  • olio
  • sale

Preparazione dei Cuculli 👨‍🍳

  • Mettete la farina di ceci in acqua, fino a formare una pastella liquida.
  • Unite il lievito preventivamente sciolto in acqua e lasciate riposare per 12 ore.
  • Rimescolate la pastella, unendo un po’ di maggiorana.
  • Mettete l’olio in padella e quando sarà ben caldo, versatevi a cucchiaiate la pastella.
  • Togliete i cuculli quando saranno ben gonfi e dorati, servizi spolverizzandoli con il sale.

Rispondi