Framura

Framura e la fiaba del drago che salvò il paese

Non tutti sanno che a Framura si racconta una leggenda, che si confonde con la fiaba..

✅ Prima di continuare con la lettura, ti mettiamo qui sotto alcuni link davvero interessanti, sempre riguardo Framura e i suoi dintorni. Dacci uno sguardo! 😉

📜 E’ la Leggenda di Panea

La storia leggendaria, racconta di una donna del villaggio, che un giorno trovò un uovo nel bosco e lo portò alla propria abitazione. Lo mise nel pollaio, assieme alle galline, affinché potessero covarlo a prendersene cura, come se fosse loro.

Con grande sorpresa, da quell’uovo non nacque un pulcino, bensì un drago, che la donna decise di chiamare Panéa.

La donna lo accudiva con cura, portandolo in giro con sé in paese, come se niente fosse.

Gli abitanti non vedevano di buon occhio la creatura. Questo a causa delle storie che ancora circolavano sul mostro divoratore di barche e carri, ucciso da san Venerio a Bocca di Magra, vicino Spezia, poco lontano da Framura.

Foto di Carla Lanzone dal Gruppo Facebook

Con il tempo, il drago cresceva. Per la donna non fu più possibile tenerlo come animale domestico.

Decise quindi, di portarlo in un posto sicuro. Scelse una grotta di Framura, dove passava spesso a trovarlo e a parlare con lui.

Qualche tempo dopo, il paese subì una serie di piogge torrenziali, che misero in serio pericolo la tenuta del terreno, su cui sorgeva il feudo.

Crepe e frane sulla roccia, iniziarono a far tremare di paura la popolazione. La donna, disperata, decise di andare a chiedere aiuto a Panéa, l’unico che poteva risolvere la situazione.

Framura
Foto di Carla Lanzone dal nostro Gruppo Facebook

Il drago uscì subito dal suo nascondiglio e con il suo corpo si mise a supporto della montagna, puntellandola e tenendola, mentre stava scivolando in mare.

Panéa salvò Framura.

Framura, scoglio Formica e scoglio Ciamia
Scoglio Formica (in primo piano) e scoglio Ciamia (in secondo piano). Proprio Ciamia, sarebbe lo scoglio raccontato dalla Leggenda/fiaba di Panéa – Foto di Carla Lanzone, dal Gruppo Facebook

La leggenda/fiaba racconta che la creatura, per salvare il paese, dovette però rimanere per sempre nella stessa posizione.

Ancora oggi, lungo la passeggiata costiera del paese (in foto sopra), si può ammirare lo scoglio di Panéa (scoglio Ciamia), il drago che salvò Framura.