Cucina ligure

Cucina Ligure: il Dizionario, dalla S alla Z

Cucina Ligure: ultima parte del nostro 📚 Dizionario

Scabèccio. Questo è il nome che indica le preparazioni in carpione. Pare che il termine derivi da “sciabecco”, i tipici velieri che un tempo solcavano il Mar Mediterraneo, a bordo dei quali la carpionatura serviva a prolungare la conservazione dei cibi.

Testaroli. Una semplice preparazione, tradizionale dello spezzino, da alcuni vantata come la più antica pasta, tanto da farla risalire all’epoca romana. L’impasto di acqua e farina, fluido come una pastella, viene cotto nei tradizionali testi, un tempo di terracotta. La crespella che si ottiene, viene condita con pesto, con il tocco o con olio e pecorino. (clicca QUI per la ricetta)

I testaroli con pesto e “tuccu”- foto di Donatella Pica dal nostro Gruppo Facebook

Trofie. Le Trofie (o trofiette) sono un tipo di pasta fresca, tipica della Riviera di Levante, a base di farina e acqua, dalla caratteristica “forma a truciolo” data da un particolare movimento della mano. Sono vanto della cucina di Recco e della cucina ligure. Una variante, le prevede a base di farina mista di frumento e castagne. Si condiscono tradizionalmente con il pesto o con sughi delicati a base di pesce. Il nome potrebbe derivare dal dialetto “strufuggià” strofinare, termine che descrive il movimento della mano sulla madia. (clicca QUI per la ricetta)

Trofie al pesto, foto di Sandra Tiscornia – dal nostro Gruppo Facebook

Zemin: Termine dalla probabile origine araba, con il quale si intende un intingolo, il cui ingrediente di base sono le bietole, che può essere arricchito di pesce o legumi (clicca QUI per la ricetta dei Ceci in Zimino)

Ceci in Zimino – foto di Ci Corazza da Facebook

Zucchine trombette. Sono zucchine tipiche degli orti rivieraschi, conosciute anche con il nome di “Trombette della Riviera. Sono di colore verde chiaro e hanno una particolare forma allungata. Hanno un sapore delicato, si consumano fresche, ma possono essere anche conservate per lungo tempo, in luoghi freschi e asciutti.

Rispondi